Per tutti quelli che, fermandosi a contemplare il tramonto per quei cinque minuti da quando il sole inizia a toccare l'acqua a quando scompare completamente, sono riusciti, anche solo che per un attimo, a sentire il ribollire del mare all'orizzonte.
Le mie foto
Nome:
Località: Genova, Genova, Italy

venerdì 6 luglio 2007

Mah!



Che l'operato del governo Berlusconi rasentasse il grottesco, questo era sotto gli occhi di tutti, persino all'estero gli umoristi avevano di che guadagnarsi il pane nel calderone della politica italiana, ma con l'andare dei giorni questa cappa di grottesco si sta sollevando sempre piú e lascia intravedere quello che é stato realmente il regime della destra berlusconiana.
D'altronde a chi non gli era arrivato l'odore giá nel lontano 1994 di quello che sarebbe potuto succedere? Bene, io questa puzza la sentivo eccome.
Oggi sappiamo delle intercettazioni telefoniche e degli atti di spionaggio da parte del SISMI a danno della Magistratura italiana, ed é delle ultime ore la scoperta di un dossier, con tanto di nomi in codice stile Unione Sovietica anni 60 e riferimenti a 007 stranieri, commissionato dalle destre sempre al SISMI e che tratta di una presunta cospirazione ad opera dell'allora capo di Stato Maggiore dell'areonautica, Tricarico, ordita per affondare il governo Berlusconi.
Per inciso, il dossier sembra edito da un bambino di 3 anni.
Articolo Repubblica
Per non parlare delle vicende G-ottesche del 2001 che pian piano affiorano e che fanno capire quanto si preannunciasse zelante il governo che si era appena insediato.

Per fortuna siamo scampati da questo brutto incubo, siamo stati lo zimbello politico d'europa e questo era solo il velo comico che rendeva il nostro premier e la sua compagine, in un certo modo, innocui agli occhi di molta gente, persino a quelli dei suoi colleghi/avversari della sinistra.
...Scampati... effettivamente ho usato una parola un po' grossa, dobbiamo ricordarci che il nostro parlamento é comunque pieno di gente incapace (nella migliore delle ipotesi) e messa li solo per fare numero e che di politica non ne sa nulla (anche qui, nella migliore delle ipotesi).
In piú ...e questo é effettivamente un problema grande, siamo arrivati alla politica delle promesse, o meglio, siamo ritornati, perché é esattamente quello che succedeva negli anni 50.
Il problema é che oggi l'unica cosa che rimane nell'immaginario del politico non é quella di come ricostruire l'Italia del dopoguerra, ma dare dei "contentini" al cittadino risolvendo parzialmente qualche tema dello sventolatissimo "programma", senza risolvere i problemi gravi che ormai stanno diventando cronici nel nostro paese.

-Riforma delle pensioni
-Riforma elettorale
-Sblocco delle infrastrutture.
-Riforma sanitaria
-Emigrazione
-Riforma dell'istruzione
-Lotta all'evasione

Questi sono solamente alcuni punti, ma per risanare l'Italia si dovrebbe prendere in mano il vocabolario e cominciare dalla A (A, Abate...) …e non bisognerebbe neppure aspettare che lo facciano per noi i vari Follini, Pecoraro Scanio o Bondi.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home