Per tutti quelli che, fermandosi a contemplare il tramonto per quei cinque minuti da quando il sole inizia a toccare l'acqua a quando scompare completamente, sono riusciti, anche solo che per un attimo, a sentire il ribollire del mare all'orizzonte.
Le mie foto
Nome:
Località: Genova, Genova, Italy

venerdì 22 giugno 2007

Dentacci




Ahi ahi ahi!!!
Mi fanno male i denti!
D'altronde ogni un po' di mesi é cosí.. passa un po' di tempo nel quale credo che per qualche miracolo si siano risanati e poi arriva il giorno che capisco che.. no, proprio no!
Non la notte passata, quella prima, probabilmente avevano disseminato di galeotti la mia bocca a tirare mazzate sulle gengive e in quel mentre l'immaginazione mi si confezionava un po' come un sogno e davanti al mio letto c'era un veterinario, di quelli che ammazzano i cavalli zoppi e lo supplicavo di spararmi.. ma lui rideva e mi dava bicellate nei denti.
Passerá.. ora con 2 giorni di antibiotico e 4 di Ibuprofeno, non é cambiato quasi nulla, solo che il dolore é un po' piú sparso ma anche un po' meno pungente..ma sono fiducioso; verrá il veterinario a sopprimermi!

Questo per dare il giusto contorno alle parole che seguiranno.

Bene..il matrimonio (di cui in veritá non ho parlato molto nei post precedenti) é passato da ormai 20 giorni, tutti i preparativi di mesi ci sono volati in una giornata che in piú si é fatta piuttosto corta ..ma devo dire che é andato tutto molto bene, oltre le nostre aspettative e sembra che siano rimasti tutti contenti.
I miei parenti e amici che sono venuti dall'Italia hanno avuto anche un valore aggiunto al matrimonio in sé; il conoscere una cittá nuova e piuttosto affascinante, avendo anche avuto modo di conoscersi fra di loro e stringere qualche amicizia.

Il viaggio in Messico...quella, fra tutte, é stata la cosa piú azzeccata, a parte il "piccolo" problema della rottura dell'aereo al ritorno (ehm..si é spaccato l'asse della ruota davanti mentre decollavamo!) per il quale siamo dovuti rimanere un giorno in piu' li. ..ma il "li" in questione era un albergo a 5 stelle, "todo incluido" a Cancun (con le tipiche piscine infinite, palme, Chiringuitos e ..mar dei caraibi)...quindi , perlomeno io ed Elena, lo abbiamo preso positivamente, gli altri 448 naufraghi dell'aereo, invece, protestavano nella hall...idioti!
Ma gli altri giorni, quelli che abbiamo pagato, li abbiamo passati nella foresta del Quintana Roo, nella penisola dello Yucatan o meglio in un albergo immerso nella jungla (con tutti i suoi simpaticissimi animaletti) e con una spiaggia di sabbia bianca e finissima ad una trentina di km a sud di Playa del Carmen, il nome del complesso é Palladium e noi eravamo nella parte denominata Kantenah.

Abbiamo fatto anche parecchi giretti nei dintorni, alle rovine maya di Tulum, Cobá e Chichen itzá, stupende, ognuna a proprio modo. Tulum per la posizione, in riva al mare ed in cima ad una scogliera attorniata da prati e palmeti ed intervallata da calette di sabbia bianca, Cobá per le rovine che spuntano qua e lá per la foresta, dove si riesce ancora ad intendere l'effetto che la loro scoperta puo' aver fatto agli esploratori. E Chichen Itzá, che non ha bisogno di troppe presentazioni.
Siamo andati a vedere anche parecchi altri posticini; un "cenote" in piena jungla, dove ci siamo tuffati (io di testa), la citta di Valladolid, dove si respira ancora un po' dell'aria coloniale spagnola, Xel-Ha, un parco acquatico naturale, dove abbiamo passato la giornata a fare snorkeling e vari altri posticini (..'nsomma!).
Dopo tutto 'sto Caribe e con un giorno di ritardo, siamo passati per Genova, dove pioveva, ma un pomeriggio siamo anche riusciti ad andare al mare (ad Arenzano).

Bene, tutta 'sta bella vacanzetta ora é finita ma, come giusto, non é finita completamente, rimane dentro di me e credo anche di Elena, come una componente del nostro organismo, esattamente come un osso o ..un dente (cacchio!) e, nel mio caso, si sta tramutando in una voglia di viaggiare molto piu' forte di quella che gia' avevo...spero solo che il futuro, il lavoro, e i vari impegni e impedimenti che avremo, ci lascino quei 20-30 giorni all'anno (perlomeno) per andare a conoscere un po' meglio sto simpatico mondo.

Mah.. chissá se dal prossimo post riusciro' a scrivere qualcosa di un po' piú interessante?!? ..anche "El sapo" non sembra aver avuto quel grande successo!
Ah a proposito, vi piace l'orologetto/puntatore che ho inserito?..E' un po' timido, non scende in giú per le pagine del blog, rimane ad aspettarvi in cima...ma é li, non scappa!

Saluti a tutti.

6 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Ohh! Finalmente eccoti bentornato sul blog! Aspettavo che scrivessi qualcosa inerente alla "fatidica" giornata del 2 giugno e a quanto ne è seguito.
Bene.. che dire?? (Ora mi rivolgo a tutti i lettori -se ce ne saranno- visto che dirò cose che ho già riferito ai diretti interessati in varie maniere, ma ci tengo a renderle pubbliche)..
- Davvero GRAZIE agli sposi per avermi dato la possibilità di fare un viaggio a Madrid, una città che mi ha entusiasmato e colpito moltissimo per le bellezze architettoniche e per la gente che vi risiede, tutti molto ospitali e gentili, con una vitalità d'animo che a Genova non ce la sogniamo neppure lontanamente...
A proposito di ospitalità.. un particolare ringraziamento a tutta la famiglia di Elena che spero di rivedere presto.
E' stata bellissima anche l'atmosfera che si è creata tra noi italiani espatriati, una ventina in tutto; pur non conoscendosi o conoscendosi di vista abbiamo formato un vivace gruppetto che ha trascorso una bellissima vacanza in compagnia, come se ci conoscessimo da una vita. Sono stata benissimo. Mi sembra di esserci stata un mese, non solo 6 giorni..
Riprendendo le parole di Luca di una mail di qualche giorno fa, spero proprio, come dice lui, che il matrimonio di "Luca y Elena" abbia aperto una nuova stagione di celebrazioni (ed aggiungerei eventi) ben riusciti. Qualche nota positiva successiva c'è già stata. Ed ora una "tiratina d'orecchie" :-) a chi non è venuto.. Luca aveva ragione quando diceva che non andando si sarebbe perso qualcosa! Per lui 2 anni fa il viaggio in Spagna fu "epocale", per quanto mi riguarda non so se definirlo tale, magari col tempo, ma sul fatto che sia "indimenticabile" non ho alcun dubbio! -
Bene Luca, aspetto di vedere le foto del Messico, già che mi sembra ne sia valsa la pena andarci e mi raccomando.. curati i denti! A presto! Ciau!!!

Lara

25 giugno, 2007 23:29  
Anonymous Anonimo said...

Ciao Luca,
ci siamo conosciuti tanto tempo fa (forse in un’altra vita…) e non so se ti ricordi di me ed anche ammesso che ti abbia lasciato qualche ricordo non so di che genere possano essere, se piacevoli o no.
Qualche tempo fa, in una notte di delirio trascorsa con una persona che tu non conosci (e che forse ora vorrei non aver conosciuto neppure io), una di quelle notti in cui le parole sembrano non volersi fermare e in cui ti chiedi fino a che punto l’anima possa essere spogliata delle sue difese senza annichilire, mi sei tornato in mente tu e ho parlato anche di te. Ho detto che ti ho voluto davvero bene e che un mio grande rimpianto era che forse allora non sono riuscita a fartelo capire e che avrei voluto avere l’occasione di poter rimediare.
Dicono che “quando gli dei vogliono punire l’uomo esaudiscono i suoi desideri”, l’ho sempre trovato tragicamente vero ed ora più che mai. Le parole pronunciate quella notte hanno continuato a echeggiare nella confusione della mia testa per giorni e, poco tempo dopo, quasi per caso, ho trovato il tuo blog e quasi non riuscivo a crederci (strani scherzi gioca a volte la mente: vedevo la tua foto e pensavo che non potevi essere davvero tu). Mi ha colpito trovare questa finestra aperta sul tuo mondo proprio in quel momento per me così confuso e per te così importante, perché, lo scopro ora, era proprio la sera prima del tuo matrimonio. Non so se questa strana coincidenza sia un segno del destino o solo un altro tiro mancino della vita (inizio quasi a farci l’abitudine…) e non so se abbia senso quello che sto facendo (da un po’ mi sembra che poche cose abbiano senso), ma ho bisogno di non perdere quest’occasione qualsiasi cosa significhi, lascerò quindi che anche per questa notte le parole non si fermino:
…nella vita ho avuto la fortuna di incontrare molte persone, alcune sono passate con la leggerezza di un respiro e le ho dimenticate in fretta, altre hanno lasciato segni profondi nella mia anima e le ricorderò per sempre, tu sei stato una persona importante e un amico davvero caro, mi dispiace non avertelo saputo dire al momento giusto. Leggo i tuoi pensieri e mi sembri felice, o almeno sereno… ne sono contenta e ti auguro tutte le soddisfazioni e la gioia a cui un essere umano può aspirare.
Anche se tu non te ne accorgevi, in tutti questi anni, non ho mai smesso di volerti bene.

08 luglio, 2007 22:03  
Anonymous Luca L. said...

Non piú di una settimana fa ho ritrovato su internet alcune foto di una persona che non vedevo da almeno 12 anni, ha il suo fascino vedere come il tempo scorre senza di te e come a volte si ricongiunge in maniere insolite, internet fa spesso questi giochetti
..E sicuramente é piacevole sapere che qualcuno abbia qualche ricordo di te ritrovando qualche traccia del tuo passato in qualche parola inaspettata giunta da chissá dove e da chissá chi.
Peró.. é anche vero che l'anonimato ti fa pensare che questo "chi" possa non esistere e che ci sia solo la voglia di qualcuno di divertirsi un po', che d'altronde é una cosa molto usuale in queste sedi.

Ma, nel caso questo "chi" abbia un nome ed un posto nel mio passato..spero solo che il momento di pessimismo passi presto, d'altronde, per quanto ne so, di vita ce n'é una sola e lo slancio per farla andare bene é il caso prendelo il piú presto possibile.

..per inciso, scrivi davvero bene e con uno stile che mi risulta davvero difficile collegare con qualcuno che conosco.

Un saluto.

10 luglio, 2007 08:59  
Anonymous valeria said...

Però ..che mistero il post dopo quello di Lara !!....in effetti potrebbe essere qualche sconosciuto che si è divertito ..anche se (a mio modesto parere) mi sembra un po' improbabile ...
Visto che parla al femminile sarà qualche tua ex? Certo che chiunque sia , e se è vero quello che ha scritto, le è capitato una di quelle cose, chiamiamole coincidenze, di cui parlavi anche tu nel post di El Sapo ...
Con tutti i blog che esitono proprio il tuo è andata a beccare quella sera??
Il mio spirito curioso da detective (eheh) mi porta a pensare a chi potrebbe essere ...ma non ci arrivo ...e non penso proprio neanche che possa essere la mia amica, nonchè tua ex,.... per lei è un momento felice e non credo abbia pensieri tali ..
Beh ..stasera non ho proprio sonno !!! Continuo a scrivere ..cose anche un po' inutili ..eheh
Ora vado a cuccia
ciauuuuuu

17 luglio, 2007 23:50  
Anonymous Luca said...

...Valeria...!

18 luglio, 2007 08:13  
Anonymous FabianaVersilia said...

Ciao Luca!!! Sono la Fabiana..complimenti per il tuo blog.... anche io ne ho uno www.fabianaversilia.spaces.live.com .. Ovviamente non è come il tuo.Diciamo che è un blog tranquillo e simpatico!! Aggiungo il tuo blog nel mio tra i miei blog preferiti cosi tante persone verranno a visitare la tua pagina!! Tu ed Helena siete una bellissima coppia!!! Salutala e abbracciala da parte mia anche se non la conosco di persona,ma spero che capiti l'occasione!!!Fabiana

16 settembre, 2007 13:33  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home